English
Promeco advanced waste technology

Trituratori primari Promeco - serie PREMIER

trituratore

Descrizione generale

I trituratori bi-albero PROMECO serie “Premier” sono stati progettati per la triturazione dei materiali più diversi. Sono stati impiegati con successo per trattare:

  • rifiuti solidi urbani indifferenziati (RSU)
  • rifiuti solidi assimilabili urbani (RSAU)
  • rifiuti ingombranti (letti,divani, frigoriferi, porte, ecc.)
  • rifiuti industriali
  • legname, traversine ferroviarie, ramaglia
  • scarti organici
  • pneumatici

I trituratori PROMECO serie “Premier”sono composti dai seguenti elementi: tramoggia di carico, struttura e corpo macchina, due rotori di taglio indipendenti, con azionamento idraulico, sui quali sono montati i dischi di taglio in numero differente e in funzione del materiale da trattare e della relativa produzione, pettini di taglio esterni, gruppo idraulico di azionamento con cabina d’insonorizzazione, sistema di controllo PLC per la gestione automatica di funzionamento.
All’interno della camera di triturazione sono disposti due rotori indipendenti e controrotanti che procedono alla macinazione primaria del materiale in ingresso. Il sistema di gestione mediante PLC del funzionamento dei rotori, permette di invertire il senso di rotazione di questi o gestirli in modo autonomo e separato, fornendo configurazioni diverse del senso di rotazione dei singoli rotori in modo da sopportare carichi gravosi di materiale e garantire la triturazione in qualsiasi condizione.

Descrizione tecnica

TRAMOGGIA DI CARICO

Realizzata in lamiera saldata, ha un volume utile disponibile di xxx m³ circa.
È dotata di un indicatore di livello per gestire il riempimento della tramoggia.

CORPO MACCHINA O CAMERA DI MACINAZIONE

  • Telaio principale: è una robusta cassa in profilati di acciaio saldati e lavorati. Alle due estremità si trovano i cuscinetti di sostegno del rotore alloggiati e protetti da apposite strutture in acciaio.
  • Rotore porta-dischi di taglio: costituito da un robusto tubo in acciaio antiusura sorretto da adeguati cuscinetti. I dischi di taglio sono posizionati e saldati sul rotore in modo di ottenere una configurazione a spirale dei taglienti
  • Dischi di taglio: sono grossi dischi del diametro massimo di 1000 mm in acciaio antiusura di grosso spessore. Ogni disco è provvisto di tre taglienti con configurazione ad alabarda.
  • Pettine di taglio esterno: si tratta di controlame fisse in acciaio antiusura di grosso spessore su cui possono andare ad agire i dischi di taglio durante la triturazione.
  • Sportelli laterali: sulle fiancate della macchina sono ricavati gli alloggiamenti degli sportelli laterali la cui funzione è quella di poter espellere eventuali materiali non triturabili senza che alcun operatore debba entrare all’interno della tramoggia. Costruiti in profilati di acciaio saldati e lavorati, su di essi vengono montati i pettini di taglio.
  • Gruppo di comando: il trituratore PROMECO PREMIER è equipaggiato con un motore idraulico per ciascun albero alimentato e gestito da apposita centralina. Il collegamento tra motore e pompa è garantito da distributore di flusso e tubi flessibili per alta pressione.

SISTEMA DI ESTRAZIONE (opzionale)

Se richiesto dal cliente è possibile installare sulla macchina standard un nastro trasportatore per estrarre il materiale macinato.
Il telaio del nastro è costituito da profili e da lamiere pressopiegate che formano anche le sponde di contenimento laterale. Il piano di scorrimento è costituito da rulli di sollecitazione in acciaio che ruotano su cuscinetti incorporati. Il tappeto è in gomma ed è resistente all’abrasione, all’olio e alle sostanze grasse. La motorizzazione viene effettuata sul rullo di testa, con riduttore calettato direttamente sull’asse del tamburo di comando.  

TELAIO DI SOSTEGNO (opzionale)

Il trituratore può poggiare su un telaio costituito da 4 gambe poste negli angoli e collegate in modo rigido tra loro e costruite in profilati di acciaio elettrosaldati di altezza variabile in funzione delle richieste del cliente. La soluzione standard prevede la costruzione a cura del cliente di 2 muri in cemento armato eseguiti secondo istruzioni fornite da PROMECO SpA.

QUADRO ELETTRICO E SISTEMA DI GESTIONE E CONTROLLO

  • grado di protezione IP 54.
  • PLC (Siemens S7) installato all’interno di un pannello centrale dal quale è possibile il controllo dell’intera macchina.
  • macchina è predisposta per il funzionamento in modalità automatica e manuale.
GRUPPO TRASMISSIONE POTENZA AL ROTORE
(SOLO PER MACCHINE DOTATE DI MOTORIZZAZIONE IDRAULICA)

Il Trituratore Primario Promeco PR 2500 può essere equipaggiato di motori idraulici (uno per ciascun albero) a corrente alternata, con potenze che vanno da 90 kW  a 132 kW, 13-45 rpm, cilindrata 13.200 cc/giro, coppia specifica 210 Nm/bar, max pressione esercizio 350 bar, a loro volta comandati da un motore elettrico xxx kW, 380 V, 50 HZ, 1470 rpm e una pompa a pistoni assiali a cilindrata variabile in circuito chiuso completa di comando elettro-idraulico per la variazione della portata e quindi della velocità dei motori idrostatici 403 cc/giro, max pressione di esercizio 350 bar. 

CAPACITÀ PRODUTTIVA

La capacità produttiva varia in funzione di diversi parametri quali: tipologia, pezzatura, umidità e peso specifico del materiale in ingresso, potenza dei motori, dimensione dei rotori.

Per una corretta valutazione delle produzioni è sempre consigliabile una prova su materiale rappresentativo. Il materiale in entrata deve essere esente da contaminanti non triturabili (pietre, pezzi d’acciaio,…) che potrebbero pregiudicare il corretto funzionamento della macchina e la durata delle lame.
Materiali particolarmente tenaci, che tendono all’impaccamento, umidi o difficilmente triturabili devono esserci prontamente segnalati per una corretta valutazione delle produzioni e del tipo di macchina da utilizzare.