top of page

CHI SIAMO

Innovazione sostenibile per un futuro migliore

PROMECO S.p.A. è un pioniere dell'innovazione sostenibile, in grado di aprire la strada a un futuro migliore. Siamo consapevoli dell'importanza di preservare l'ambiente e di affrontare le sfide ambientali che il nostro pianeta deve affrontare oggi. Con un fermo impegno per la sostenibilità, cerchiamo di offrire soluzioni all'avanguardia per promuovere una gestione e un riciclo responsabili dei rifiuti.

Missione e governance

La PROMECO si impegna attivamente per un bilancio sociale positivo, concentrandosi sulla sostenibilità, sulla responsabilità sociale e sull'impatto ambientale.

Codice etico

Il codice etico della PROMECO è la solida base su cui si fonda l'azienda, che si impegna a operare con integrità, trasparenza e responsabilità.

Punti di forza

PROMECO rappresenta un'azienda all'avanguardia nell'innovazione sostenibile grazie alla sua costante ricerca e sviluppo.

PROMECO S.p.A è un'azienda italiana con sede a Como che sviluppa e produce impianti e macchinari per il riciclaggio dei rifiuti e la produzione di energia o di nuovi prodotti finiti.

L'azienda si distingue per l'innovazione, la ricerca e lo sviluppo, il talento del suo team e la soddisfazione dei clienti.

 

Oltre agli storici impianti brevettati e a marchio Promeco, tra cui trituratori primari e bialbero, estrusori, densificatori, filtri di fusione, bricchettatrici, separatori, centrifughe, la nostra azienda offre nel tempo un'ampia gamma di linee di lavorazione complete in diversi settori:

 

  • Riciclaggio meccanico e chimico della plastica

  • Riciclaggio di rifiuti urbani e industriali

  • Cartone e pulper da cartiere

  • Legno/verde e rifiuti agricoli

 

 

Le attività di ricerca e sviluppo all'interno di Promeco permettono di aggiornare le soluzioni proposte anche in termini di tecnologia e materiali innovativi, consapevoli della necessità di evolversi in nome di una crescente sostenibilità.

 

 

Promeco è principalmente un'azienda esportatrice e vanta installazioni in Europa, Stati Uniti, Israele, Giappone, Corea del Sud e Singapore.

 

 

L'azienda, cresciuta anno dopo anno, è da sempre impegnata nella ricerca di soluzioni efficaci per il riciclo, coniugando le indiscusse performance tecnologiche con un alto valore in termini di sostenibilità, con l'obiettivo di produrre un valore per tutti.

Villa Balbianello Italy garden

ANNO

1996

Fondazione

Fondazione della società Promeco® e acquisizione dei primi impianti di compostaggio e digestione anaerobica a Salisburgo in collaborazione con la società UTL di Vienna, Austria.

ANNO

1999

I primi trituratori

Installazione dei primi trituratori Promeco® e progettazione delle successive gamme di trituratori primari e secondari.

ANNO

1997

Decreto Ronchi

Il 5 febbraio è entrato in vigore in Italia il Decreto n. 22, noto come Decreto Ronchi: la gestione dei rifiuti è stata riconosciuta come attività di interesse pubblico e sono state introdotte la prima classificazione dei rifiuti e la definizione dei processi di gestione. 
è stata riconosciuta come attività di interesse pubblico e sono state introdotte la prima classificazione dei rifiuti e la definizione dei processi di gestione dei rifiuti.

Background

La storia di Promeco risale al 1996, quando i fondatori Elena Triaca e Paolo Rebai, forti di un background manageriale a livello internazionale, decisero di investire nel settore ambientale anticipando le esigenze del mercato.

 

Era il momento in cui il trattato di Maastricht poneva la tutela dell'ambiente tra gli obiettivi principali della Comunità Europea e in cui le aziende, le autorità e i clienti iniziavano ad affrontare il tema dei rifiuti in nome della responsabilità comune.

Un anno dopo, nel 1997, entrava in vigore in Italia il Decreto n. 22, noto come Decreto Ronchi, che riconosceva la gestione dei rifiuti tra le attività di interesse pubblico e stabiliva la prima classificazione dei rifiuti in Italia insieme alla definizione dei processi di gestione.
 

Grazie a una stretta collaborazione con la storica società di impiantistica UTL di Vienna, in Austria, Promeco ha acquisito esperienza e know-how, concentrandosi in particolare sui settori del compostaggio e della digestione anaerobica.

 

Tra le prime referenze, vanno annoverati gli impianti di compostaggio e AD con produzione di biogas di Salisburgo, che costituivano un esempio di eccellenza per l'epoca: trattavano e valorizzavano efficacemente le acque reflue urbane sia dal punto di vista tecnologico che costruttivo, essendo perfettamente integrati a ridosso dell'area residenziale.  

 

Da allora, Promeco ha accresciuto il suo know-how e acquisito competenze grazie alla sua ricchezza: innovazione e creatività, che ancora oggi sono i suoi segni di riconoscimento.

L'azienda, con passione e perseveranza, confrontandosi con le esigenze del mercato internazionale, ha diversificato la propria produzione sviluppando nel tempo singoli macchinari per il riciclo e linee di lavorazione complete in diversi settori.

Riciclo di rifiuti urbani e industriali, plastica, cartone e pulper di cartiera, legno.

L'attività di ricerca e sviluppo all'interno di Promeco permette di aggiornare le soluzioni proposte anche in termini di tecnologia e materiali innovativi, nella consapevolezza della necessità di evolversi in nome di una crescente sostenibilità.

La sede centrale è a Fino Mornasco, nel comasco, dove si trovano gli uffici e lo stabilimento e a Sannazzaro De' Burgondi, nel pavese, dove si trova anche il centro di sperimentazione e innovazione.


Promeco è un'azienda prevalentemente esportatrice e vanta installazioni in Europa, Stati Uniti, Regno Unito, Israele, Giappone, Corea del Sud e Singapore.

L'azienda, cresciuta anno dopo anno, è da sempre impegnata nella ricerca di soluzioni efficaci per il riciclo, coniugando le indiscusse performance tecnologiche con un alto valore in termini di sostenibilità, con l'obiettivo di produrre un valore per tutti.

bottom of page